Translate

Cerca nel blog

domenica 1 aprile 2018

Nuovo intendimento 2018 Isaia 11:6,7

Molti che nel passato manifestavano questi tratti animaleschi sono cambiati radicalmente. Questo tipo di trasformazione era stata predetta in una profezia biblica. (Leggi Isaia 11:6, 7.) In questo passo si legge di animali selvaggi, come lupi e leoni, che vivono in pace con animali domestici come agnelli e vitelli. Va notato che queste condizioni pacifiche si verificheranno “perché la terra sarà certamente piena della conoscenza di Geova” (Isa. 11:9). Dato che gli animali non possono acquistare conoscenza di Geova, nel suo adempimento spirituale questa profezia si riferisce alle persone.



14 commenti:

  1. Non mi sembra sia un nuovo intendimento...e cmq il paragrafo non esclude l adempimento letterale. Infatti l ultima frase dice "nel suo adempimento SPIRITUALE questa profezia si riferisce alle persone.", lasciando intendere che possa esserci un applicazione letterale della profezia.

    Quindi l adempimento spirituale lo possiamo già vedere attorno a noi (???) ,quello letterale sarà futuro (???). Tutto ciò lo deduciamo dal verso 9.
    Quindi oggi la terra é PIENA della conoscenza di Geova? Non mi risulta affatto. Anche ammettendo che gli 8milioni, membri dell organizzazione WTS conoscano veramente Geova Dio, sono soltanto l' 1×1000 della popolazione mondiale.
    Inoltre la parola resa "terra" potrebbe essere tradotta anche "paese"(Isaia quindi si riferivava al paese d Israele) e i tempi dell adempimento sono relativi alla comparsa della radice di Iesse, cioè Gesù. ...

    Nuovo adempimento???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusate...nell ultima frase volevo scrivere "nuovo intendimento???"

      Elimina
  2. In effetti smentite non ce ne sono state, a meno che non vogliano abbandonare in sordina il vecchio intendimento resta ancora valido.

    RispondiElimina
  3. Dicamo che è un intendimento "relativamente" nuovo...

    Tesori della parola di Dio mwb16 pg 71
    Come si adempì questa profezia nel caso degli israeliti
    • Gli israeliti non dovettero temere bestie feroci o uomini con caratteristiche animalesche né durante il viaggio di ritorno dall’esilio in Babilonia né nel loro paese restaurato (Esd 8:21, 22)
    Come si adempie questa profezia nei nostri giorni
    • La conoscenza di Geova ha trasformato la personalità di molti. Persone un tempo violente sono diventate pacifiche. La conoscenza di Dio ha creato un paradiso spirituale
    Come si adempirà questa profezia in futuro
    • L’intera terra sarà trasformata in un paradiso in cui regneranno pace e sicurezza, proprio come Dio si era proposto in origine. Nessun animale o essere umano costituirà una minaccia

    w10 1/9
    “In effetti il lupo risiederà temporaneamente con l’agnello, e il leopardo stesso giacerà col capretto, e il vitello e il giovane leone fornito di criniera e l’animale ingrassato tutti insieme; e un semplice ragazzino li condurrà. . . . Perfino il leone mangerà la paglia proprio come il toro. E il lattante certamente giocherà sulla buca del cobra; e un bambino svezzato effettivamente metterà la sua propria mano sull’apertura per la luce di una serpe velenosa. Non faranno danno né causeranno rovina in tutto il mio monte santo; perché la terra sarà certamente piena della conoscenza di Geova come le acque coprono il medesimo mare”. — Isaia 11:6-9.
    Questa profezia si limita a predire un tempo in cui ci sarà armonia fra gli animali e gli uomini? No, c’è dell’altro. Si noti che nell’ultima parte del brano viene indicato cos’è che causa la trasformazione: “La terra sarà certamente piena della conoscenza di Geova”. La conoscenza di Dio cambia forse il comportamento degli animali? No, ma può cambiare le persone, e in effetti lo fa! Questa profezia prediceva che, imparando quello che la Bibbia insegna e mettendolo in pratica, individui che forse avevano tendenze animalesche sarebbero cambiati e avrebbero sviluppato una personalità cristiana.

    Salveza ed esultanza sotto il regno del messia cap 13 pag 163,164
    Queste parole non toccano il cuore? Notate che la pace descritta qui è il risultato della conoscenza di Geova. Quindi comporta qualcosa di più della semplice protezione dagli animali feroci. La conoscenza di Geova non cambierà gli animali, ma influirà sulle persone. Gli israeliti non dovranno temere né bestie feroci né uomini bestiali durante il viaggio di ritorno e nel loro paese restaurato.

    RispondiElimina
  4. Aggiungo un punto notevole sull'adempimento odierno

    Salvezza ed esultanza sotto il regno del messia cap 13 pag 163,164
    14 Questa profezia, però, ha un adempimento maggiore. Nel 1914 Gesù, il Messia, fu intronizzato sul celeste monte Sion. Nel 1919 quelli che rimanevano dell’“Israele di Dio” furono liberati dalla cattività babilonica e presero parte al ripristino della vera adorazione. (Galati 6:16) Di conseguenza fu aperta la strada per un adempimento moderno della profezia di Isaia relativa al Paradiso. L’“accurata conoscenza”, la conoscenza di Geova, ha trasformato la personalità di molti. (Colossesi 3:9, 10) Persone un tempo violente sono diventate pacifiche. (Romani 12:2; Efesini 4:17-24) Questi sviluppi riguardano ora milioni di persone perché la profezia di Isaia ha finito per includere un numero sempre crescente di cristiani che hanno una speranza terrena. (Salmo 37:29; Isaia 60:22) Questi hanno imparato ad attendere il tempo in cui l’intera terra sarà rinnovata e diventerà un paradiso pacifico, sicuro, secondo l’originale proposito di Dio. — Matteo 6:9, 10; 2 Pietro 3:13.

    15 In quel Paradiso restaurato, la profezia di Isaia avrà un adempimento ulteriore, forse più letterale? Sembra ragionevole pensarlo. La profezia dà a tutti coloro che vivranno sotto il governo del Messia la stessa certezza che diede agli israeliti di ritorno: né loro né i loro figli si sentiranno minacciati da alcun male da parte di esseri umani o di animali. Sotto il governo del Regno del Messia tutti gli abitanti della terra godranno di condizioni pacifiche come quelle di cui godevano Adamo ed Eva in Eden. Naturalmente le Scritture non rivelano ogni particolare di come era la vita in Eden, o di come sarà nel Paradiso. Ma possiamo avere fiducia che sotto il saggio e amorevole governo del Re Gesù Cristo tutto sarà proprio come deve essere.


    RispondiElimina
  5. Ovviamente il libro è "Profezie di Isaia"

    RispondiElimina
  6. Non ci riscaldiamo, non c'è nulla di nuovo sotto il sole se non la nostra memoria che a volte è corta.

    Torre di Guardia 1/4/1984 pp. 4-7 Il lupo con l’agnello

    Ci sono alcune profezie bibliche che descrivono condizioni tali da far venire in mente un paradiso. Una splendida descrizione di un simile paradiso si trova in Isaia 11:6-9...
    ...queste sicure benedizioni future sotto il dominio del Regno costituiscono forse l’unico adempimento delle parole di Isaia?
    No, si può dire che questa profezia descriva anche una trasformazione della personalità umana. In che senso? Uno studioso biblico del XVIII secolo, Matthew Henry, risponde: “Uomini d’indole così feroce e furiosa, che un tempo azzannavano e divoravano tutto ciò che stava loro intorno, subiranno un cambiamento così insolito nel loro temperamento . . . da vivere nell’amore anche con i più deboli, che un tempo sarebbero stati per loro facile preda”.
    Un altro studioso biblico, Joseph Benson, scrisse nel secolo scorso: “Uomini dalla disposizione feroce, crudele e ingovernabile saranno così trasformati dalla predicazione del Vangelo, e dalla grazia di Cristo, che diverranno veramente umili, miti e trattabili, e non vesseranno né perseguiteranno più i mansueti e i miseri menzionati al versetto 4”.
    Pensate! Uomini che mettono da parte precedenti caratteristiche aggressive e si rivestono di una personalità che rispecchia uno spirito pacifico e amorevole! Non che queste persone perdano la propria identità. Isaia non dice che il lupo diventi un agnello, ma piuttosto che cambia indole al punto di dimorare pacificamente con l’agnello.
    Similmente, in armonia con le parole di Isaia, uomini dai tratti bestiali — che forse uccidevano, sfruttavano o in altri modi vittimizzavano il prossimo — rinnovano la loro personalità, imparando ad andare d’accordo con altri la cui indole è pacifica come quella dell’agnello. Quando fra le persone viene a crearsi una condizione simile, i meravigliosi risultati possono definirsi un paradiso spirituale. Ma le parole di Isaia si adempiono veramente oggi?

    Fine citazione

    vecchissimo intendimento come vedete

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La memoria quella è bella che andata :) :)... premetto che non ho fatto confronti incrociati approfonditi nel passato e quindi posso essere smentito, comunque è il dettaglio dell'applicazione "Dato che gli animali non possono acquistare conoscenza di Geova, ... questa profezia si riferisce alle persone." che per me è nuovo e che peraltro trovo corretto come metodo perchè spiega il versetto attraverso il versetto.
      Nella Torre di Guardia che citi si arriva alle stesse conclusioni per strade diverse...

      Elimina
  7. Sarà pure così ma ad oggi praticamente la maggioranza predica ancora che leoni e agnelli saranno nel nuovo mondo a casa nostra e anche le illustrazioni mostravano questo. Comunque a mio parere lo scrittore di isaia descrive tutto in modo letterale. Prendiamo il versetto 6 se i leoni e leopardi ecc rappresentano uomini dalle caratteristiche animalesche che senso ha dire che un bambino li condurra? O che il Leone mangerà la paglia? O che il bambino metterà tranquillamente la mano nella buca del serpente?

    RispondiElimina
  8. Isaia è una profezia e lo stile è poetico. Le immagini non vanno prese letteralmente e leggere "terra" come pianeta Terra è sbagliato. Il più delle volte il termine "terra" significa paese d'Israele.
    La profezia si adempi letteralmente? Evidentemente no nei minimi particolari. Lo scopo della profezia era incoraggiare i fedeli e dare speranza nell'intervento divino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te lucio. Quello che volevo esprimere era che nell esprimere il ritorno alla pace come si credeva fosse in origine in eden lo scrittore descrive proprio una sintonia anche nel regno animale e nel farlo mi sembra molto letterale. Poi che sarà così in futuro non fa parte delle mie credenze.

      Elimina
  9. Isaia (secondo alcuni studiosi, il "terzo Isaia") descrive condizioni paradisiache, ma nella realtà allora i bambini non giocavano davanti al cobra, né gli animali divennero erbivori. Sinceramente non credo che questo avverrà letteralmente nel Nuovo Mondo, ad esempio che il serpente mangerà la polvere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È possibile che siano espressioni poetiche per rendere l'idea della pace che gli ebrei avrebbero trovato al ritorno dalla cattività ma non da intendersi in modo letterale.
      Immaginate di aver vissuto 70 anni a Babilonia, una delle città più evolute dell'epoca dove nonostante siete stranieri vi hanno dato la possibilità di rifarvi una vita anche agiata.. chi ve lo fa fare di tornare in un paese ormai lasciato semiselvaggio e pieno di animali potenzialmente pericolosi? Perché affrontare un viaggio pericoloso e la fatica di riformare una terra coltivata?
      Ecco la promessa, descritta con espressioni da non intendersi alla lettera ma nel senso di benedizione e protezione divina.

      Elimina
    2. Concordo sul fatto che siano espressioni poetiche da non intendere letteralmente.
      Mi risulta comunque dubbio il periodo in cui dovrebbe adempiersi questa profezia. Si è adempiuta veramente con il ritorno a casa, degli esiliati giudei, da Babilonia?
      Ci sono scritture nello stesso capitolo 11che mi fanno propendere per un applicazione più postuma.
      Il capitolo inizia introducendo la nascita di un "germoglio" che avrebbe avuto lo spirito di conoscenza di Geova dDo e avrebbe giudicato con giustizia e fedeltà, ma avrebbe anche colpito la terra con la verga.
      Poi il v.10 dice " 10 E deve avvenire IN QUEL GIORNO (in quale giorno? Nel giorno in cui si avverera la profezia dei versetti precedenti,da 6-9) che la radice di Iesse sarà eretta come segnale per i popoli. A lui anche le nazioni si rivolgeranno interrogativamente, e il suo luogo di riposo dovrà divenire glorioso.
      Il v11 continua ripetendo che " in quel giorno" Dio avrebbe "acquistato per la SECONDA volta un rimanente del suo popolo" e al v 12 che un "segnale " sarebbe stato alzato per le nazioni e per" raccogliere i dispersi d’Israele,... gli sparsi di Giuda dalle quattro estremità della terra.".

      Ora, non so voi, ma io credo che queste parole si riferiscono al tempo in cui Gesù (il germogio , la radice , il segnale) sarebbe apparso sulla terra. In quel tempo infatti Geova ha radunato una "seconda volta" il rimanente d israele ( spirituale) dalle nazioni fra le quali era disperso ,portandolo in un "luogo di riposo glorioso"(il regno in cielo).

      Elimina

Grazie per il commento.

Chatteria