sabato 15 gennaio 2022

Allucinazioni e affinità distopiche

Buon giorno ragazzi. Oggi parliamo di stato allucinatorio ma non quello provocato dall'uso improprio di sostanze psicotrope ma quello indotto dal caos mentale di chi non riesce a capire il mondo dove sta vivendo.

In psicopatologia lo definiscono come stato di percezione senza oggetto di percezione. L'allucinazione non è da confondere con l'illusione. Mentre l'illusione proviene da uno stimolo esistente come quello della luce. L'allucinazione è uno stato di percezione dove ad esempio si "sentono" voci senza stimolazioni sonore. I meccanismi mentali di ricostruzione di una realtà che non esiste li abbiamo intrinsechi anche in condizioni di normalità e sono quelli che tipicamente avvengono nelle fasi oniriche dove le stimolazioni sono intersecate dallo stato di veglia della persona.

Le allucinazioni avvengono e sono causate invece dallo stato mentale precario. Malattie anche indotte da uso di sostanze stupefacenti o da farmici ma anche stress psicologico estremo come il lutto di una persona che non abbiamo metabolizzato possono provocare reali allucinazioni come nel film "la leggenda del re pescatore" di Terry Gilliam  con protagonista il compianto Robin Williams e Jeff Bridge dove appunto il Robin Williams intepreta un barbone in preda a allucinazioni che sono il risultato della crudelta della vita. (film da vedere per inciso) 


Questo incipit è utile per introdurre un altro tipo di stato allucinatorio quello teocratico. E' uno stato particolare di percezione che ha avuto un evoluzione interessante nel tempo e ha un andamento tipico oscillatorio come gli stati schizofrenici. Si passa da stati emotivi contrastanti come gioia e tristezza rabbia e apatia a cicli costanti. In questo ultimo periodo siamo davanti ad un fenomeno di intensificazione di queste percezioni falsate sia in quantità che in frequenza.

I risultati di questo stato allucinatorio sfociano in queste uscite a briglia sciolta del pensiero compulsivo come quella che ha sparato il nostro membro del CD. 



Prima di prendere in considerazione queste considerazioni facciamo un gioco e leggete questo articolo cliccando sulla figura e vi chiedo di trovare le differenze con le dichiarazioni fatte da Sanderson. 




Trovate differenze? No? Perché io non ne ho trovate, le stesse sensazioni che provo leggendo l'articolo di Aleteia, le ho provate ascoltando il membro del corpo direttivo. Con un uscita di questo tipo facciamoci una domanda seria pacata e razionale. 

Ma questo personaggio c'è o ci fa? 

Ecco perché posso assicurare che espressioni squilibrate di questo tipo se fossero avvenute nella congregazione dove presiedevo, nonostante tutti i problemi che la mia vanità cercava di negare, sarebbero state comunque oggetto di censura immediata. Dalle nostre parti sono stati fatti scendere dal podio persone che dicevano cose molto meno improponibili che quella di sostenere che il nostro Dio onnipotente avesse portato il vaccino ai Beteliti. Così se questo evento è annoverabile fra le cose più stupide che un membro del CD possa dire, il dubbio prevale e ci porta a chiederci se lui in prima persona creda veramente in quello che dice. O forse è talmente abituato a dire cose e fare applicazioni strumentali che questo potrebbe essere un semplice peccato veniale di elusione da venditore?

Fra i Testimoni di Geova risulta evidente c'è una base al pensiero depresso ossessivo compulsivo, non che sia generalizzato ma una base comune esiste e spesso diciamo è quello percepito e poco  tollerato da chi si ritiene più consapevole di altri. Da che cosa è provocato questo pensiero debilitante? E' il sicuro risultato di questi articoli dell'orrore, come quello che è stato preso in considerazione questa settimana nello studio biblico di congregazione e che ha avuto come argomento il giorno di Geova. Studio dal titolo "Quando “divamperà” l’ira di Geova?" e che già da questo ci si dovrebbe legare alla sedia.

L'articolo è un mischione apologetico di cherry picking fra Ezechiele Luca Rivelazione. L'unica scrittura razionale è quella iniziale di Matteo 24:36 dove si sostiene che il giorno della fine la conosce solo Geova.

L'intero articolo è una forma squilibrata e non razionale del giorno di giudizio dove viene reso collettiva una rappresentazione del caos mentale della persona agevolandone il trasfer naturale al mondo circostante. L'ira di Dio viene talmente ridicolizzata da fare davvero fatica a riuscire a pensare a Dio come un essere perfetto giusto che il controllo del sistema. La spiegazione profetica data è talmente squilibrata che nessuna persona senziente normale può pensare che davvero avverranno le cose sostenute da questa serie di articoli. Notate però che questa forma di allucinazione indotta potrebbe ma anche no essere percepita da chi ha scritto l'articolo che  nel secondo caso si annoverebbe fra la categoria dei contraffattori ed elusori venditori della fede.

Come per l'empio del rappresentate del Corpo Direttivo sostenere una stupidaggine non vuol dire credere a quella stupidaggine. Questo farebbe entrare la possibilità che i furbetti del quartierino che fanno di necessità virtu siano molti di più di quelli che pensiamo. Ovviamente tutti inclusi fratelli ma anche le sorelle che sono molto felici di partecipare a questo stato allucinatorio collettivo.

Il paragrafo 17 esplode nella sua inconsistenza cosmica

17 Come abbiamo visto nel capitolo precedente di questa pubblicazione, Geova dice a Gog che ‘metterà uncini alle sue mascelle’, a indicare che trascinerà le nazioni in un conflitto decisivo (Ezec. 38:4). Questo non significa che sarà Geova a scatenare questa guerra, né che calpesterà il libero arbitrio di coloro che si oppongono a lui. Significa piuttosto che Geova può leggere il cuore e sa come i suoi nemici reagiranno in determinate circostanze (Sal. 94:11; Isa. 46:9, 10; Ger. 17:10).

Le frasi sono raccolte in una sequenza interpretativa che non lascia scampo al lettore. Qui nemmeno le previsioni di Paolo Fox sono cosi alternative al pensiero senza i freni della logica. Immaginate il pubblico delle adunaze tipicamente composto da persone semplici che cercano sostegno e guida e immaginate che tipo di effetto può indurre il ragionamento sulla spiegazione della scrittura di Ezechiele. Sull'inferenza del divino che traballa fra la finzione della metafore feline e il trasecolo di finte leggi universali del libero arbitrio. Secondo questa interpretazione Geova diverrebbe un Dio superficiale come chi a scritto l'articolo e che alla fine crea un aborto di legge universale condizionando il libero arbitrio all'esistenza della persona.

Leggete il paragrafo 18 guardate la somma capacità di analisi a cui siamo costretti a sopportare

18 Se non sarà Geova a dare inizio al conflitto o a costringere i suoi nemici a prendervi parte, perché dei semplici esseri umani si metteranno a combattere contro l’Onnipotente?

Già come può essere possibile questa contraddizione? Guardate la risposta.

Una ragione è che a quel punto gli uomini si saranno convinti che Dio non esiste o che se esiste non interviene in ciò che accade sulla terra

Una ragione ... ecco una ragione ci vuole invece per capire come sarà mai possibile sostenere una guerra universale fatta da persone che non credono che Dio esista. Come si fa a combattere contro una cosa che pensiamo che non esista? O sei scemo oppure forse c'è una ragione plausibile e che renderebbe chiaro il paragrafo. Ma non è che forse forse siamo davanti ad un tentativo di truffa ideologica nei confronti del lettore? Non è che per caso il paragrafo ma tutto l'articolo non ha l'intento di svelare gli eventi profetici della bibbia ma quello di arginare il concreto problema dell'organizzazione che sempre più persone hanno capito il trucco e stanno staccando la spina?

Guardate il tipo di estrapolazione inversa delle interpretazioni bibliche. 

Qualche tempo dopo la distruzione della falsa religione è probabile che Geova incarichi i suoi servitori di proclamare un messaggio molto forte, tanto che il libro di Rivelazione lo paragona a una grandinata con chicchi del peso di oltre 20 chili.

Il riferimento è quello di Rivelazione 16:21 dove appunto si legge

Poi dal cielo si abbatté sugli uomini una violenta grandinata,+
 con chicchi del peso di un talento;*
 e gli uomini bestemmiarono Dio per la piaga della grandine,+
 perché era una piaga davvero tremenda.

Siamo talmente oltre l'assurdo che il paragrafo fa diventare la bibbia interpretazione dell'evento. La scrittura di Rivelazione non parla di messaggio non si capisce come si crei questa relazione interpretativa fra una grandinata dal cielo è l'incarico dato da Geova di proclamare un messaggio di indefinibile entità. Se all'indefinito sommiamo la premessa della probabilità non si capisce come possa essere data per scontata. 

Come risulta evidente l'incrocio interpretativo degli eventi scoordina tutto il racconto biblico sovrapponendo i versetti fra di loro. L'unione del capitolo 38 di Ezechiele con il capitolo 17 di Rivelazione ha un effetto nitroglicerina neuronale. Ma come notate ben si guardano dall'estrapolare considerazioni scritturali che dovrebbero dimostrare l'avvenimento profetico. Se prendete il versetto che viene citato non troverete mai una connessione con la frase che dovrebbe dimostrare.

Guardate il ragionamento che viene espresso nei paragrafi 20 e 21

Il legame tra i membri di questa coalizione (riferito a Gog di Magog ndr), però, sarà molto debole: dietro una parvenza di collaborazione continueranno a sussistere rivalità, orgoglio e nazionalismo. Sarà facilissimo per Geova dirigere la spada di ognuno “contro il proprio fratello”

L'interpretazione del sistema attinge a piene mani dalle espressioni del più sordido fenomeno del complottismo protomassonico del secolo scorso. Rivalità orgoglio nazionalismo... sono tutte espressioni che come notate non hanno alcun riferimento concreto e sono stranamente affini alle dichiarazioni intepretative inconsistenti che leggiamo negli oroscopi. Un po' come l'astrologo e cartomante Paolo Fox che profetizzava che il 2020 sarebbe stato un anno di crescita dei viaggi e degli spostamenti. Queste interpretazioni sono tutte strumentali alla vision preconfezionata di un sistema di cose umano controllato da forze occulte che farebbero diventare la terra il centro della contesa universale senza però dimostrare concretamente con prove come queste forze occulte agiscono, perchè Sanderson che invoca Geova che porta il Vaccino ai beteliti come fosse il generale Figliuolo non è una prova! 

Se consideriamo il numero impressionante di persone che sono coinvolte in questo centrifugame biblico  non condividete che è quanto di più allucinatorio che la mente umana sia in grado di pensare? Notate come con disarmante sicurezza si manipoli il pensiero umano sostenendo il grado di complessità percepito dal creatore. "Sarà facilissimo per Geova dirigere la spada di ognuno “contro il proprio fratello”", un po' come Goldrake o che ne so Daitarn III sollevarsi in aria e colpire il nemico con il colpo solare.


Guardate poi la visione distopica che rappresenta anche quelli che sono definiti membri della classe sacerdotale che all'inizio sembrava fossero usciti dai racconti di re Artu e i cavalieri della tavola rotonda e come loro diventano protagonisti di epiche battaglie

Molti unti avranno stretto amicizie profonde con membri delle altre pecore lavorando insieme a loro nel corso degli ultimi giorni. A quel punto gli unti avranno sia l’autorità che la capacità di difendere coloro che li hanno lealmente sostenuti durante le prove

Se uno in Betel si chiede cosa ci si sta a fare e che senso ha l'attività svolta, be questo paragrafo spiega bene il ruolo. Si quello di essere come noi attori protagonisti di questa finzione, di questo spettacolo pirotecnico e come un fuoco di artificio fischiamo salendo in alto aggrappati al petardo per finire cosi come tutti gli altri petardi con il gran botto finale. 

Ma guardate persone umane tramutate in angeli che nemmeno nelle migliori parodie dei manga giapponesi si può apprezzarne la fantasia che difenderanno dall'alto contro gli orchi delle orde di Mordor. Guardate l'unto che salva la famiglia di rappresentati betel in formato angelo da battaglia e ad ali spiegate prepara il colpo laser con il maglio perforante. Che siamo in guerra è chiaro l'angelo ha la barba è evidente che c'è una circolare in merito dove il comitato degli unti trasfomati in angeli da combattimento ravvicinato devono per ovvi motivi farsi crescere la barba, probabilmente senza non si innesca il maglio perforante. Non pretendete la precisione da noi ora facciamo ricerche e poi vi sapremo dire nel dettaglio se è proprio così. Notate anche che stranamente difende una famiglia di fratelli che invece non hanno la barba e alle sorelle che non si vedono polpacci sul femore ma hanno i calzoni da questo deduciamo che sicuramente non sono in servizio... e si siamo davvero nei giorni della fine. Mentre i soldati con un M4 CQBR d'assalto a canna corta con proiettili 5,56x45, delle dimensioni di una duracell sono li spauriti giustamente perchè vedere uno del corpo direttivo con le ali insomma un certo effetto lo fa sicuramente.



Ricordate l'esempio del ventilatore e dell'inattivo? Staccare la spina dall'organizzazione è sempre stata utilizzata come esempio metaforico di chi una volta smesso di frequentare le adunanze avrebbe continuato a girare per un po' di tempo ma poi senza l'energia che presuntuosamente viene propagata dall'organizzazione alla fine la persona avrebbe smesso di girare e di fare vento che era lo scopo per cui è stata creata.

Purtroppo in questo gioco delle metafore hanno pure travisato chi è spina e chi è presa. Noi non siamo spine ma prese e la spina è quella che invece ci viene data dall'organizzazione che vive ed esiste grazie al "contributo" di questa massa teocratica. E' il sistema che si alimenta del nostro contributo e non il contrario. Tutte le fiction come ben sapete sono a puntate come Beautiful e non è finita perché nel prossimo articolo ci sarà il gran finale.

Di solito le guerre lasciano dietro di sé caos e disperazione. Armaghedon, invece, sarà seguito da ordine e serenità. Come sarà il mondo quando il furore di Geova si sarà placato, i suoi guerrieri avranno riposto la spada nel fodero e gli echi della battaglia si saranno spenti? Di questo meraviglioso futuro parleremo nel prossimo capitolo.


Ecco di quel meraviglioso futuro se è come quello presentato ora, ne farei volentieri a meno


Buona giornata.




domenica 9 gennaio 2022

La fallacia impatetica

È caduta una splendida lacrima

Dal fiore della passione presso il cancello.

Sta arrivando, mia colomba, mia cara;

Sta arrivando, mia vita, mio fato.

La rosa rossa grida, "È vicina, è vicina;"

E la rosa bianca geme, "È in ritardo;"

Il delfinio ascolta, "sento, sento;"

E il giglio sospira, "aspetto."

(Tennyson 1855)





Oggi prenderemo in considerazione un epico articolo della svegliatevi del 1990 che dimostra come questa organizzazione abbia da sempre (e continui ancora) attuato una pesantissima opera manipolatoria e di controllo della logica. Più volte in questo blog (Il momento di smetterla, Apologia dell'errore, L'azzardo morale) abbiamo utilizzato l'argomento delle fallacie e dei bias intellettivi che alla stessa stregua di un illusione ottica danno l'impressione alla persona di eseguire un processo logico coerente ma nella realtà dei fatti risulta contradditorio.

C'è una premessa importante su questo argomento e in particolare su chi scrive e chi legge argomentazioni di questo tipo. Nella totalità dei casi accade uno strano effetto di condivisione delle idee da parte di tutti però alla fine siamo circondati da personaggi che con la logica ci fa altro, la utilizza come ferma porte o come spessore per i tavoli. La prova ne è l'articolo della Svegliatevi del maggio 1990 che si intitola appunto “Cinque comuni errori di logica: non cadeteci!”

Questo articolo è a mio avviso l'apologia del travisamento dove la sovversione della logica sta proprio nella analisi degli errori della logica. Il livello di questo articolo è come se un ladro dopo averci svaligiato la casa, rimanesse offeso perché non l'abbiamo ringraziato per l'opera di bene appena conclusa.

Analizziamo l'articolo vediamone l'inizio

“NESSUNO vi inganni con parole vuote”.* Questo consiglio fu dato quasi 2.000 anni fa ed è ancora più che mai valido. Oggi siamo bombardati da voci suadenti: dive del cinema che fanno la pubblicità a cosmetici, uomini politici che presentano i loro programmi, venditori che reclamizzano prodotti, ecclesiastici che espongono dottrine. Molto spesso queste voci suadenti si dimostrano ingannevoli, poco più che parole vuote. Eppure la gente in generale cade facilmente nell’inganno.

Come avete notato lo scrittore parla di inganno e lo fa utilizzando la scrittura di Efesini al capitolo 5:6. La scrittura ci dice testualmente

6 Nessuno vi inganni con parole vuote, perché per queste cose l’ira di Dio viene sui figli della disubbidienza.

Così abbiamo già un problema di applicazione della scrittura perchè l'articolo nel suo inizio induce la persona che legge a ricreare nella sua testa quella contrapposizione mentale fra il mondo esterno e quello interno. Contrapposizione che è essa stessa una fallacia logica perchè ha un valore vario che dipende da come ci svegliamo la mattina e con quale piede ci appoggiamo. Notate come sia particolare l'utilizzo di figure retoriche che richiamano l'inganno come “voci suadenti” applicata a generi di categoria particolarmente discriminati del sistema come i divi del cinema, gli uomini politici, i venditori e gli ecclesiastici.

L'assurdo e il paradosso della astrusità è che in questo primo paragrafo si cade in un colpo solo nell'inganno delle cinque fallacie che questo poveraccio di apologeta della logica tenta di risolvere. Questo ci porta a continuare la lettura in una sorta di caduta libera nell'immensità dell'irrazionale travestito di retorica.

Errore1
Screditare la persona In questo caso si tenta di confutare o demolire una dichiarazione o un argomento perfettamente valido muovendo una critica irrilevante alla persona che lo presenta.
Com’è facile affibbiare a qualcuno l’etichetta di “stupido”, “pazzo” o “disinformato” quando dice qualcosa che non vogliamo sentire!

Qui come dire è un tipo di logica dove si perde sempre. Con questa affermazione senza le virgolette in un colpo solo rendiamo lecito il libero pensiero senza freni. Come abbiamo già visto solo poche righe prima abbiamo generalizzato etichettando categorie di persone come i divi del cinema e i venditori. Già da questo comprendiamo che l'articolo non è volto a risolvere le fallacie logiche ma vuole fare l'esatto opposto cioè crearle nel lettore. Così secondo questo processo di validazione del disintelletto umano è perfettamente logico ritenere che esista una doppia generazione che dal 1914 che viva il periodo degli ultimi giorni e che tu ne faccia parte. Proprio grazie ha questo grimaldello nella testa l'organizzazione ha distrutto i processi logici delle persone che non riescono più ad avere costrutti mentali per correggersi, perchè validiamo il delirio di onnipotenza se quando qualcuno ci dice che siamo degli idioti sia una fallacia.

Apro una parentesi a mio modo di vedere la vedo più sintomatica dell'ignoranza che della stupidità nel senso che la fallacia non è sitomatico di un problema di capacità intellettive. Chi è vittima di fallacie non è stupido nel senso stretto del termine ma lo intepreto più come fosse un ignorante. Dico anche per includermi anche io nella categoria delle vittime di fallacie così come dovrebbe considerarsi anche il lettore che ci legge.

Come dicevamo il nostro apologeta induce nell'articolo una altra fallacia tipica del Testimone di Geova che deve coltivare l'arte di non mettersi in discussione come il nostro povero Splane e le sue idee per tirare avanti il baraccone.

ERRORE N. 2
Far valere il peso dell’autorità Questa forma di intimidazione verbale consiste nel fare appello alle autorevoli dichiarazioni di cosiddetti esperti o di gente famosa. Certo, è solo naturale chiedere consiglio a chi ne sa più di noi su una cosa. Ma non sempre il ricorso all’autorità si basa sul ragionamento logico.

Questa fallacia è tipica del Testimone di Geova che rifiuta qualsiasi forma d'ordine sociale come ad esempio quella dei medici. Un vero proprio attacco frontale al sistema con l'intento di distruggere tutti i punti di riferimento della persona. E' interessante che per ottenere questa sorta di ricostruzione della verità si attui una strategia globale di isolamento sociale come ad esempio quello di osteggiare i percorsi di studio. Notate il ridicolo ragionamento che non ha senso e senno.

Rendetevi conto, inoltre, che perfino autentici esperti — come chiunque altro — possono essere influenzati. Un ricercatore con molte lauree può sostenere che fumare tabacco sia innocuo. Ma se lavora per l’industria del tabacco, la testimonianza di un tale “esperto” non è forse sospetta?

Paragrafo artefatto proprio con l'intento di sputtanare la classe dei ricercatori e le loro lauree si sostiene la possibilità che queste persone sostengano cose naturalmente contestabili come l'idea che esista la possibilità che esista fumo innocuo. Paragrafo che non sostiene nulla ma solo la materializzazione di un pericolo che non esiste inducendo il germe del sospetto su tutto il sistema di sviluppo scolastico dell'umanità. Ma questo non basta.

ERRORE N. 3
Seguire la corrente In questo caso si fa leva sui sentimenti, sui pregiudizi e sulle credenze diffuse. La maggior parte delle persone è conformista. In genere rifuggiamo dal pensiero di esprimerci apertamente contro le opinioni prevalenti. Questa tendenza a considerare automaticamente corretta l’opinione della maggioranza viene sfruttata in modo molto efficace per incoraggiare a ‘seguire la corrente’.

Seguire la corrente è uno fra gli espedienti migliori che l'uomo ha escogitato sin da quando si viveva nelle caverne e per tanti aspetti c'è rimasto, per riuscire ad andare avanti. Seguire la corrente significa anche creare più agevolmente una personalità. Solo se segui la corrente raggiungi il mar dei sargassi e solo dopo riuscirai a risalire la dove sei nato.  Ovviamente dobbiamo seguire una rotta e non inventarci il percorso con corto circuiti mentali come quella ad esempio di scoraggiare di seguire la corrente quando sei dentro una organizzazione che ti incoraggia ad ubbidire senza capire.

ERRORE N. 4
Offrire una sola alternativa In questo caso, quella che può essere un’ampia possibilità di scelta viene ridotta a due sole possibilità. Per esempio qualcuno può sentirsi dire: ‘O accetti la trasfusione di sangue o muori’. Ai testimoni di Geova viene fatto spesso un ragionamento del genere a causa della loro decisione basata sulla Bibbia di ‘astenersi dal sangue’ in qualsiasi forma. (Atti 15:29) Qual è il punto debole di questo ragionamento?

Ecco si ce lo chiediamo anche noi che punto debole ha questo ragionamento. Ora notate come risponde a questa domanda

Esclude altre possibilità valide. I fatti mostrano che esistono cure alternative, e la maggioranza delle operazioni può essere eseguita felicemente senza trasfusioni di sangue.

Qui siamo davanti ad un abile decostruzione dove si cerca di analizzare un ragionamento utilizzando una risposta vera e falsa nello stesso momento e cioè che esistano possibilità valide alla trasfusione di sangue. Qui siamo davanti a quella che è un po' la rappresentazione della fallacia con una fallacia. Si parte dal presupposto sbagliato che l'utilizzo del sangue sia sempre trattato come fosse una cura da una malattia considerando le malattie come uno stato di cose e non come il percorso il cui esito potrebbe portare anche alla morte delle persone. Il paragrafo è al limite del delirio, notate la stupidaggine di questa frase

Allo stesso modo, molti hanno rifiutato il sangue e sono vissuti. Questo tipo di ragionamento, quindi, non regge.

Non si capisce più cosa è ragionamento e cosa sia sragionamento. Che cosa significa molti sono vissuti? Molti quanti? Quindi ci sono stati morti!!! Ma davvero si muore se non si prendono trasfusioni di sangue? Inutile insistere sull'ovvio e arriviamo al gran finale.

ERRORE N. 5
Approccio semplicistico È il caso in cui una dichiarazione o un argomento non tiene conto di fatti rilevanti, semplificando troppo quella che può essere una questione complessa.

L'approccio semplicistico è un po' la somma di tutte le fallacie. Un articolo che ha avuto il pregio di buttarla in vacca. Notate come viene espresso l'esempio semplicistico attraverso le scritture.

L’approccio semplicistico ha causato molti concetti errati riguardo alla Parola di Dio, la Bibbia. Considerate, ad esempio, il racconto di Atti 16:30, 31. Si narra che un carceriere fece una domanda riguardo alla salvezza. Paolo rispose: “Credi nel Signore Gesù e sarai salvato”. Da queste parole molti hanno dedotto che per ottenere la salvezza basti accettare Gesù mentalmente!

Questo significa semplificare troppo le cose. Certo, è essenziale credere in Gesù come nostro Redentore. Ma è anche necessario credere in ciò che Gesù insegnò e comandò, acquistare pieno intendimento delle verità bibliche. Questo è indicato dal fatto che successivamente Paolo e Sila “annunciarono la parola di Geova [al carceriere] e a tutti quelli della sua casa”. (Atti 16:32) Per avere la salvezza si richiede anche ubbidienza. In seguito Paolo lo mostrò quando scrisse che Gesù “divenne per tutti quelli che gli ubbidiscono responsabile di salvezza eterna”. — Ebrei 5:9.

Questa parte è un esempio di puro teocratichese ed è l'esempio di posizione complessa che da Testimoni di Geova abbiamo nei confronti del mondo e del sistema in cui viviamo. Come avete notato si fa una distinzione pratica di intenti considerando Gesù come riferimento per la salvezza. Attenzione, tutte le fallacie appena citate hanno come protagonista non la logica ma il Testimone di Geova che anziché essere vittima diventa autofago di quella stessa logica che dovrebbe cercare di salvaguardare se stesso ma lo sta distruggendo.

L'analisi di non essere solo spettatori della fede ma che si diventi invece protagonisti della fede con l'intendimento delle verità bibliche sarebbe la dimostrazione di rara assennatezza se applicata correttamente. Il riferimento a Gesù però svela un problema fondante della religione. Questo elemento è prova della base anticristiana su cui i Testimoni di Geova hanno basato la fede. Ora capisco che qualcuno con questa affermazione potrebbe cascare dalla sedia ma purtroppo questa realtà occultata è una delle tante anomalie che si percepiscono ma non sono così chiare. La posizione di Gesù stabilita dal dogma religioso assume caratteristiche anomale come quella di mediatore ma solo per i 144.000 o come quella di essere esautorato dalla figura di regnante visto che dal 1914 ben poco sappiamo sulla attività del regno ben poco virtuoso, traballante e costantemente alla rincorsa di questo sistema di cose.  

Scritture un po' imbarazzanti come quella di Filippesi 2:9:11

Per questo Dio lo ha innalzato a una posizione superiore+
e gli ha benevolmente dato il nome che è al di sopra di ogni altro nome,+ 10 affinché nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio in cielo, sulla terra e sottoterra+affinché nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio in cielo, sulla terra e sottoterra+ 11 ogni lingua riconosca pubblicamente che Gesù Cristo è Signore+ alla gloria di Dio Padre. e ogni lingua riconosca pubblicamente che Gesù Cristo è Signore+ alla gloria di Dio Padre.

Guardate una tipica applicazione 

ALLA PENTECOSTE DEL 33 EV, Gesù Cristo, il Capo della congregazione, iniziò a governare attivamente nel regno dei suoi schiavi unti dallo spirito. Come mai? Per mezzo dello spirito santo, degli angeli e di un corpo direttivo visibile ...Alla fine di "i tempi nominati delle nazioni" Geova aumentò l'autorità regale di Cristo, estendendola oltre la congregazione cristiana. (w90 3 / 15 p. 15 pars. 1, 2)

Il ragionamento risulta incomprensibile perchè si dicono certe cose per spiegarne altre. La bibbia e strumentale del ragionamento e viene manipolata per avvalorare tesi l'opposto di quello che dovrebbe essere e cioè non è il ragionamento strumentale alla bibbia.

Chi stabilisce le verità bibliche e a cosa si debba ubbidire è ovviamente l'organizzazione stessa. Questa parte del paragrafo è una parte della logica circolare del testimone di Geova dove il ragionamento è come i trenini del luna park dopo cinque minuti ritornano li da dove erano partiti. Tutto poi risulta chiaro ed evidente quando capisci chi deve acquisire intendimento relativo e dimostrare ubbidienza.

Un abbraccio cari risvegliati

domenica 2 gennaio 2022

Enron, Parmalat, Elezioni russe e rapporto annuale 2021

Disclaimer: Quanto segue va preso null'altro che come esercizio di stile e per la materia stessa trattata (statistica inferenziale) non è concepito per distribuire certezze

Documentation Fraud in the Commodities Trading Industry | by ashish  srivastava | Medium

Per persone che, come il sottoscritto, si trova continuamente ad avere a che fare con numeri, la lettura del rapporto di servizio 2021 da più o meno l'effetto del sibilo del gessetto strisciato sulla lavagna o quella che potrebbe avere la lettura della Divina Commedia riscritta in dialetto sardo.

la tabellina dei totali per paese da l'idea "a pelle" di qualcosa di errato, specie se si considerano gli andamenti anno su anno recenti e remoti; c'è qualcosa che non funziona, una sensazione di sbagliato e fuori posto tipo un gelato limone e cioccolato.

Quindi ho provato a giocare con alcuni comuni algoritmi che si utilizzano per valutare frodi e manipolazioni su serie di dati; uno dei più comuni e semplici (anche per la ridotta mole di dati da verificare) si basa sulla legge di Benford

Quanto segue rischia di essere parecchio noioso, quindi la faremo breve e mi scuso in anticipo qualora la necessità di ipersemplificazione a volte vada a scapito del rigore

Tutto quanto è inteso come integrazione al post di Capitan Kirk

La legge di Benford

Qualcuno "empiricamente" ha forse notato come appare più probabile che un numero casuale inizi con la cifra 1.
La cifra 1 infatti NON ha la stessa probabilità di essere una cifra iniziale di un numero appartenente ad una distribuzione di rilevazioni di quanto non lo siano ad esempio il 9, 8 o 5. 
Secondo la legge di Benford (Legge della prima cifra) la frequenza dell' occorrenza delle cifre iniziali nelle distribuzioni numeriche naturali è prevedibile e non uniforme e assimilabile a un andamento in decadimento logarimico.
 
In effetti, un numero sempre appartenente alla nostra distribuzione di rilevazioni casuali ha 6 volte la probabilità di iniziare con un 1 rispetto a 9.
Questo fatto controintuitivo e apparentemente molto illogico; la maggior parte delle persone si aspetterebbe una distribuzione uniforme in cui tutte le cifre hanno la stessa probabilità di apparire nel primo "posto";  ci ai aspetterebbe quindi una probabilità di 1/9 e cioè, vuoto per pieno, circa 11,1%. 
Consideriamo che Pr(D1=d) è la probabilità che un dato numero abbia la prima cifra d e la Pr(D2=d) le prime due cifre, la tabella seguente fornisce tutti i problemi di cifre decimali emersi dall'osservazione di Newcomb nel 1881 .

Newcomb notò come le pagine relative alle tavole dei logaritmi, le pagine aventi "1" quale prima cifra fossero molto più sporche delle altre, forse perché usate più spesso. L'argomentazione era in se debolissima perché generalmente si accede / legge un libro in modo "sequenziale", dall'inizio alla fine quindi va da se che le prime pagine siano più rovinate. L'argomentazione era così debole che si ritiene che la storia sia solo un aneddoto.

Nel 1938, il fisico Frank Benford riscoprì il teorema di Newcomb raccogliendo oltre 20.000 campioni di numeri del mondo reale, utilizzando fonti di dati distinte come le misurazioni di lunghezze dei fiumi, indirizzi stradali, numeri contenuti nella rivista Reader's Digest, pesi molecolari, statistiche sul baseball. , tassi di mortalità e altro ancora in un pool di datasets eterogeneo. 
Siccome ha reso popolare questa scoperta scientifica, se ne è poi attribuito tutto il merito dando il proprio nome alla legge. 
Secondo Benford, un modello aneddotico che emerge in insiemi di dati così apparentemente disparati con la cifra iniziale, "n", in quei set di dati che seguono una distribuzione logaritmicamente in decadimento:

Modellizzazione intuitiva

Un campo importante che è l'applicazione più nota della legge di Benford era la modellizzazione intuitiva. Si parte da un assunto semplice: se un certo insieme di valori segue la legge di Benford, anche i modelli per i corrispondenti valori previsti dovrebbero seguire la legge di Benford.

Può essere utilizzato in modelli per la crescita demografica, indici finanziari, e qualsiasi set di dati Benford ed usato quindi per  rilevamento frodi: I dati manipolati o fraudolenti non tendono a confermare la legge di Benford, mentre i dati non manipolati sì; ovviamente stiamo semplificando.

Con la dichiarazione di cui sopra, la legge di Benford può essere dichiarata una regola importante per indagare sui modelli di frode per i set di dati in campi in cui sono stati conteggiati valori categorici, come entrate fiscali, rimborsi ai clienti, incidenze nelle popolazioni, crescita delle popolazioni ecc. 

Quello sotto è un esempio della deriva del dataset delle transazioni Enron, che si scoprì poi più taroccato di una borsa Luis Vuitton comperata da un bengalese in una spiaggia di Fiumicino.
La Enron fallì.
Gli stessi pattern emergono coi dati finanziari di altri grossi crack, con i dati delle elezioni russe mentre quelli relativi alla vittoria di Trump sono al limite. 
Tuttavia non si può escludere che dati che non rispettino tale legge siano comunque stati soggetti a "document & data forgery"; su alcune serie di dati semplicemente è inapplicabile.

Jamie Ralls, CFE, ACDA Ian Green, M.Econ, CGAP Oregon Audits Division  Association of Local Government Auditors December 9, ppt download

Veniamo al dunque

Proviamo quindi ad applicare un "semplice" test di rilevamento frode sul rapporto annuale 2021, specie per le due variabili che più "stonano", ovvero il numero dei proclamatori medio e massimo

Ipotesi - premesse

1. I numeri devono essere casuali e non assegnati, senza minimi o massimi imposti: il set di dati in esame rispetta questo criterio

2. I numeri dovrebbero coprire diversi ordini di grandezza e il set di dati dovrebbe essere grande; le raccomandazioni in letteratura richiedono da 100 a 1.000 campioni come minimo, sebbene sia stato dimostrato che la legge di Benford è vera per set di dati contenenti solo 50 numeri. Il set di dati in esame rispetta questo criterio; non è grandissimo, raccogliendo circa 450 campioni (proclamatori medi e massimi). 
Si potrebbe obiettare che duplicando di fatto dati simili su un unica serie potrebbero esasperarsi eventuali pattern propri dei dati, ne terremo conto in un test controfattuale separando le due serie

Test del chi-quadrato

Il test della validità di adattamento che viene comunemente utilizzato per effettuare la simulazione con la legge di Benford è il test Chi-quadrato; è un metodo frequentemente utilizzato che determina se una distribuzione empirica (osservata) differisce significativamente da una distribuzione teorica (prevista) e per decidere se rifiutare o non rifiutare l'ipotesi nulla.

Viene utilizzato un livello di significatività (p-value) pari a 0,05 che considera un margine un errore del 5%.
La distribuzione ha 9 categorie, quindi 8 gradi di libertà; il valore critico per accettare o rifiutare l'ipotesi nulla è di 15.51, più basso il valore migliore è la significatività

risultati sui dati 2021:

1) stante al test Chi quadrato abbiamo una probabilità parecchio inferiore al 5% (meno del'1%) che la combinazione di frequenze nelle categorie di dati si sia prodotto in modo casuale relativamente all'aggregato dei due campioni (media anno e massimo anno) mentre e inferiore al 5% (circa il 3%) considerando le singole serie separatamente

- dato aggregato: chi^2 = 34,6 - limite: 15,51 (probabilità si sia verificato casualmente: meno del'1%) 
- serie separate - max proclamatori: chi^2 =  16.3 (probabilità si sia verificato casualmente: 3-4%) 
- serie separate - media proclamatori: chi^2 =  16.9 (probabilità si sia verificato casualmente: 2-3%) 

2) gli altri dati riportati nella tabella (popolazione, studi biblici, numero battezzati ecc) rispettano la legge di Bendford, compresi i presenti alla commemorazione, seppure in modo più "tirato". Questo a mio modo di vedere è una anomalia ulteriore. Lasciamo stare le ore di servizio che sono fuffa pura, anche se la somma degli errori potrebbe tendere a zero in termini di anomalia della distribuzione Benford.



Manipolazione dei numeri?

Metodi simili di "fraud detection" non hanno il compito di fornire o produrre certezze ma quello di "accendere la spia nel cruscotto" e mettere la pulce nell'orecchio.
Una ulteriore analisi può essere condotta sulla sequenza storica recente per valutare se questo è un pattern comune oppure vi sia la tendenza ad una deriva verso una sempre minore significatività statistica

risultati sui dati 2020:

- dato aggregato: chi^2 = 28,5 - limite: 15,51 (probabilità si sia verificato casualmente: meno del'1%) 
- serie separate - max proclamatori: chi^2 =  14,9 (siamo al limite per rifiutare l'ipotesi nulla) 
- serie separate - media proclamatori: chi^2 =  15,8 (probabilità si sia verificato casualmente: circa 4%) 






























1) stante al test Chi quadrato abbiamo una probabilità parecchio inferiore al 5% (meno del'1,5%) che la combinazione di frequenze nelle categorie di dati si sia prodotto in modo casuale relativamente all'aggregato dei due campioni (media anno e massimo anno) e inferiore al 5% (circa il 3%) considerando le singole serie separatamente. Il livello di significatività, seppur bassissimo, è superiore a quello del 2021
2) gli altri dati riportati nella tabella (popolazione, studi biblici, numero battezzati ecc) rispettano la legge di Bendford, compresi i presenti alla commemorazione

risultati sui dati 2019:

- dato aggregato: chi^2 = 29,8 - limite: 15,51 (probabilità si sia verificato casualmente meno del'1%) 
- serie separate - max proclamatori: chi^2 =  15,2 (siamo al limite per rifiutare l'ipotesi nulla) 
- serie separate - media proclamatori: chi^2 =  15,4 (siamo al limite per rifiutare l'ipotesi nulla) 

Su questi mi attendevo un leggero peggioramento della significatività rispetto all'anno successivo e precedente, essendoci, in questo rapporto evidenti presenze di dati "proxy" ovvero calcolati sulla base di altri dati all'interno del perimetro "numero di proclamatori"



1) stante al test Chi quadrato per dati aggregati abbiamo una probabilità parecchio inferiore al 5% (meno del'1%) che la combinazione di frequenze nelle categorie di dati si sia prodotto in modo casuale relativamente
2) gli altri dati riportati nella tabella (popolazione, studi biblici, numero battezzati ecc) rispettano la legge di Bendford, compresi i presenti alla commemorazione

risultati sui dati 2018:

- dato aggregato: non verificabile, mancano i dati di media proclamatore
- serie separate - max proclamatori: chi^2 =  12,8 (valore accettabile) 
- serie separate - non verificabile, mancano i dati di media proclamatore

Gli altri dati riportati nella tabella (popolazione, studi biblici, numero battezzati ecc) rispettano la legge di Bendford

risultati sui dati 2017:

Qui c'è molto probabilmente l'effetto di contabilità creativa specie nel continente Africano, dove iniziavano le mirabolanti bolle di crescita che si sarebbero poi sgonfiate in era covid.

- dato aggregato: non verificabile, mancano i dati di media proclamatore
- serie separate - max proclamatori: chi^2 =  15,8 (probabilità si sia verificato casualmente: circa 4%)
- serie separate - non verificabile, mancano i dati di media proclamatore

Conclusioni:

Di fronte a dati simili, chi dovesse essere nella posizione di dover condurre analisi per fraud detection accenderebbe qualche campanello di allarme e inizierebbe ad andare più a fondo. Peccato che qui non si possa fare visto che la gran parte del dato fornito al pubblico è "garbage" 

In ogni caso è molto probabile che i totali e le medie dei proclamatori siano da tempo oggetto di operazioni cosmetiche che si vanno via via affastellando l'una sull'altra togliendo gradualmente significatività ai numeri e alle serie storiche.
Al momento mi sono fermato alle annate che è facile analizzare mediante un semplice web scraping e non ho intenzione di perder tempo a convertire pdf confezionati in modo escrementizio relativi alle annate precedenti. I gatti per natura sono pigri.
Se qualcuno ha voglia di convertirseli in csv o excel sono lieto di analizzarli, anche perché ad occhio più si va indietro nel tempo e più i rapporti paiono coerenti.




sabato 1 gennaio 2022

Resoconto annuale

 Salve ragazzi vi includo alcune analisi che sono state fatte a seguito del resoconto annuale dei Testimoni di Geova


Questo grafico descrive l'andamento degli studi biblici


In questo grafico si descrive il numero di ore espressi in anni per ogni singolo battesimo.



Questa analisi mi fa ridere comunque hanno comparato i numeri teocratici con il fenomeno apostata più importante americano


Picco dei proclamatori

2019: 8 683 117;

2020: 8 695 808; (= +12 691)

2021: 8 686 980; (= -8 828)


Numero Battezzati

2019: 303 866;

2020: 241 994; (= -61 872)

2021: 171 393; (= -70 601)


Media studi biblici mensili 

2019: 9 618 182;

2020: 7 705 765; (= -1 912 417)

2021: 5 908 167; (= -1 797 598)


Membri reddit ex Testimoni di Geova 

december 2019: 41 100~;

december 2020: 57 700~; (= +16 600~)

december 2021: 70 245; (= +12 545~)


Sottoscritti al canale apostata youtube John Cedars:

april 2019: 47 877;

november 2020: 72 400~; (= +24 523~)

december 2021: 102 000~; (= +29 600~)


In questo caso è la partecipazione alla commemorazione espressa come rapporto con la popolozione mondiale negli ultimi cinque anni, considerando l'aspetto che avrebbe reso estremamente semplice partecipare on line per tante persone.




Qui invece ci sono la comparazione dei totali complessivi



Comparazione 

  • Il picco di dei proclamatori è basso per la prima volta dopo la grande fuoriuscita del 1977

  • 8303 sono le ore necessarie per ogni battezzato.

  • Il numero di battezzati è il più basso da 40 anni a questa partes.

  • tralasciando l'ultmo anno che era negativa la media dell'incremnto dei proclamatori è la più bassa da 45 anni a questa parte-

  • 1,000 congregazioni in meno dall'ultmo anno r.

  • sono state fatte 200 milioni di ore in meno rispetto l'anno precedente.




domenica 26 dicembre 2021

L'abuso di credulità

In questo post faremo un piccolo escursus storico e cercheremo di identificare meglio la caratteristica dell'organizzazione che molti hanno interpretato con l'effetto di mancata trasperenza nelle cose che si dicono e incoerenza con quelle che poi vengono attuate concretamente.

Considerate questo esempio immaginate che siete figli di un grande e possedente terriero di una facoltosa famiglia. Un giorno ricevete una lettera dove i genitori vi fanno sapere che entro la fine dell'anno vi daranno un anticipo considerevole dell'eredità con un compenso in denaro e delle proprietà terriere. Una volta terminato l'anno e non avete ricevuto alcun avviso del lascito cosa farete? Non chiederete spiegazioni? Non chiederete informazioni su quanto vi è stato promesso? Immaginate che dopo aver chiesto informazioni riceviate una lettera di scuse da vostro padre che vi dice che quella eredità non vi verrà più data perchè c'è stato un malinteso. Il disorientamento sarà legittimo perchè tutto potreste pensare tranne che vostro padre faccia quello che non farebbe mai un padre al proprio figlio... Mentire. Oppure potreste anche ritenere che l'indeterminatezza della vita vi ha fatto il nefasto dono di un padre distratto e disattento ai sentimenti del figlio?

Bene tenete li questo esempio. Adesso dobbiamo parlare di cosa significa mentire in un modo più rigoroso e legislativo. Lo faremo prendendo in considerazione l'articolo di legge che l'ordinamento italiano ha stabilito e che punisce chi approfitta del prossimo confidando nell'innato senso che le persone hanno di credere. L'articolo 661 del codice penale si dice.

Chiunque, pubblicamente, cerca con qualsiasi impostura(1), anche gratuitamente, di abusare della credulità popolare è soggetto, se dal fatto può derivare un turbamento dell'ordine pubblico, alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5.000 a euro 15.000

Note
(1) Il d.lgs. 15 gennaio 2016, n. 8 ha depenalizzato il reato in commento.
L'impostura deve essere rivolta verso un numero indeterminato di persone e deve avvenire pubblicamente, di conseguenza integrano la fattispecie in esame anche le condotte attuate a mezzo stampa o attraverso altro strumento di diffusione di massa.

A chi è rivolto questo questo articolo? La legge italiana ha cercato di normare quello che è un fenomeno sociale legato al divieto esplicito di mestieri che attuano la condotta penalmente condannabile appena citata. In Italia infatti è vietato il mestiere di ciarlatano. Che cosa è il ciarlatano?


L'art. 231 del relativo regolamento per l'esecuzione (Regio decreto 615/40, n. 635) specifica:
Sotto la denominazione di "mestiere di ciarlatano" si comprende ogni attività diretta a speculare sull'altrui credulità, o a sfruttare od alimentare l'altrui pregiudizio, come gli indovini, gli interpreti di sogni, i cartomanti, coloro che esercitano giochi di sortilegio, incantesimi, esorcismi, o millantano o affettano in pubblico grande valentia nella propria arte o professione, o magnificano ricette o specifici, cui attribuiscono virtù straordinarie o miracolose.


Tralasciamo il fatto che come avete notato la legge italiana ha ben chiaro cosa è la cartomanzia e tutte le sue attività affini e che dalla legge non vengono considerati come mestieri guidati dal diavolo ma sono solo il risultato di siffatti imbroglioni.

Il ciarlatano come termine italiano è una persona che nella sua forma più classica, esercita pratiche di guarigione per ottenere denaro o vantaggi di altro tipo. Il ciarlatano, quindi, attua una serie di comportamenti lesivi che confidano nella buona fede delle persone a cui è rivolta la sua attenzione. Nella estensione delle definizione non c'è niente che possa, in qualche modo, limitare l'essere ciarlatani. Neanche quella di esserlo per se stessi tanto che possiamo benissimo, considerare la possibilità che un ciarlatano lo sia in buona fede e per questo ancor più pericoloso per l'incrementato livello di incoscenza e inconsapevolezza.

Questo fatto rende parzialmente meno grave l'oggettiva responsabilità che abbiamo nei confronti della nostra vita e quella degli altri con il nostro comportamento e le nostre opinioni che comunque influenzano il nostro prossimo. Non è che con il libero pensiero abbiamo il diritto di sostenere quello che ci pare così come l'organizzazione ci ha illuso. Prendete ad esempio la situazione odierna dove l'umanità è riuscita nell'intento di far diventare cura l'umore della gente. Mi curo così a caso a seconda di come mi  sveglio la mattina. Ma questo è un altro problema legato al libero pensiero, riprendiamo con il termine di ciarlatano.

Il Ciarlatano consapevole invece nella sua eccezione più malevola sa benissimo che le sue indicazioni sono artificiosamente artefatte e ingannevoli proprio per ottenere l'effetto di confondere e raggirare il prossimo. Questa cosa ci interessa? Si. Avere convinzioni non ci da la garanzie di quanto siano effettivamente vere. Se una persona ci chiede indicazioni ad un bivio e noi con sicurezza gli diciamo di prendere la strada a sinistra e poi questo finisce in fondo ad un burrone siamo consapevoli che la nostra opinione è costata la vita del nostro prossimo? Abbiamo giocato con la vita degli altri con le nostre convinzioni?

Prendiamo ad esempio il roboante annuncio che il libro Vita eterna nella libertà dei figli di Dio proclamava urbi et orbi:

“La cronologia risultante da questo studio indipendente stabilisce la data della creazione dell’uomo al 4026 a.E.V. Secondo questa affidabile cronologia biblica seimila anni dalla creazione dell’uomo finiranno nel 1975, e il settimo periodo di mille anni di storia umana avrà inizio nell’autunno del 1975 E.V. Così seimila anni di esistenza dell’uomo sulla terra finiranno presto, sì, entro questa generazione. Così entro pochi anni della nostra generazione stiamo raggiungendo ciò che Geova Dio può vedere come il settimo giorno dell’esistenza dell’uomo. Come sarebbe appropriato per Geova Dio fare di questo settimo periodo di mille anni un periodo di sabato di riposo, un grande Giubileo Sabatico e proclamare la libertà per tutta la terra e i suoi abitanti! Questo sarebbe più opportuno ancora per l’umanità. Sarebbe anche più calzante da parte di Dio, perché, ricordate, l’umanità ha davanti a sé ciò che l’ultimo libro della Sacra Bibbia descrive come il regno millenario di Gesù Cristo sulla terra. Non accadrebbe quindi per caso, ma sarebbe secondo l’amorevole proposito di Geova Dio per il regno di Gesù Cristo, il ‘Signore del sabato,’ realizzare tutto questo in parallelo con il settimo millennio dell’esistenza dell’uomo”. – La vita eterna nella libertà dei figli di Dio 1966 pp.26-30

Dopo queste considerazioni cosa avrebbe dovuto pensare un sincero Testimone di Geova? “Come sarebbe appropriato...” notate la retorica palesemente tendenziosa e articolata eseguita da un soggetto che si pone come se fosse un super Dio e da indicazioni a Dio stesso sulle cose appropriate o meno. E poi continua con l'aspettativa... “fare di questo settimo periodo di mille anni un periodo di sabato di riposo, un grande Giubileo Sabatico”  con altre tonnellate di retorica autoconsistente giudaica giusto per confondere il lettore che a malapena sa cosa significa finesettimana immaginate il termine giubileo che cosa può rappresentare. “Sarebbe anche più calzante da parte di Dio“ e qui poi con l'utilizzo di verbi rigorosamente al condizionale togliendo al lettore la percezione fra le cose reali e quelle inventate. Immaginate quindi questo articolo depistante letto da persone sincere che ritenevano davvero di essere protagoniste di questi eventi, pensate che una persona che credeva sinceramente al regno veniente potesse continuare a vivere allo stesso modo di come faceva prima? Le ho conosciute in prima persona i fratelli e sorelle che nel 1975 proprio leggendo questo articolo, hanno riempito gli scantinati e soffitte di viveri perchè era “assolutamente” e “inequivocabilmente” convinta di vivere il periodo della fine.

Ma tutti i Testimoni di Geova la pensavano davvero così ?

Diciamo che almeno qualche sentore che le cose non erano proprio evidenti si poteva capire da certi strani movimenti che avevano le Betel proprio in quei periodi. Ad esempio chiediamoci: Quali aspettative avevano i membri del corpo direttivo nel 1975?

Immaginate un attimo quel periodo di tempo particolare dove tanti fratelli avevano concretamente modificato la loro vita e le loro aspettative di vita vendendo case intraprendendo attività di servizio di pioniere. Leggiamo cosa dice l'organizzazione su quei periodi

*** jv cap. 15 p. 234 Sviluppo della struttura organizzativa ***

All’inizio degli anni ’70 si valutò attentamente un’ulteriore riorganizzazione del Corpo Direttivo. Sin dalla costituzione della Watch Tower Bible and Tract Society nel 1884 l’ufficio del presidente si era occupato della pubblicazione della letteratura, della sorveglianza dell’opera mondiale di evangelizzazione e delle disposizioni per le scuole e le assemblee. Ma, dopo avere analizzato e discusso con cura i particolari per molti mesi, il 4 dicembre 1975 venne adottata all’unanimità una nuova disposizione: furono formati i sei comitati del Corpo Direttivo.

Come avete notato l'organizzazione da molti mesi anziché credere o ritenere che effettivamente eravamo prossimi ad armaghedon, pensava bene a ristrutturare pesantemente il sistema di controllo editoriale con cui avrebbe poi sviluppato la divulgazione della “buona notizia”. I sei comitati del Corpo Direttivo che esistono attualmente sono nati esattamente il 4 dicembre del 1975 e cioè due mesi dopo che finissero i giorni creativi, nel pieno adempimento delle aspettive millenariste che avevano continuamente divulgato da anni in tutto il globo terraqueo.

Scusate un attimo ma fermiamo un attimo l'orologio e cerchiamo di capire meglio. Come ben sapete sono tante le esortazioni che sono state date per preparaci durante il giorno della fine ma se io davvero penso e credo che siamo molto prossimi, non avrò comportamenti che presuppongono di poter continuare a vivere in questo sistema per tanto tempo. Non posso immaginare di pensare a ristrutturare il sistema di governo dell'organizzazione proprio in quel momento se l'aspettativa è davvero concreta. Ora come ben immaginate delle due una. O questi ci credono e si comportano coerentemente, oppure, con orrore, devo pensare per forza che quanto dichiarato abbia un altro scopo. Quale è il modello mentale che rende possibile questa disconnessione e la rende logica? Tra poco ne scopriremo un aspetto prima però continuiamo a descrivere le attività che le varie Betel nel mondo intraprendevano proprio in quegli anni.

*** jv cap. 20 p. 334 Costruiscono insieme su scala mondiale ***

Nel 1972 la filiale del Giappone si era trasferita da Tokyo in nuovi edifici più grandi a Numazu. Nel 1975 si fecero ulteriori importanti lavori di ampliamento.

*** jv cap. 26 pp. 590-591 Produzione di letteratura biblica per il ministero ***

Man mano che aumentava la richiesta di letteratura, furono provvedute prima a una filiale e poi a un’altra rotative tipografiche molto veloci. Il Canada ricevette la prima nel 1958, l’Inghilterra nel 1959. Nel 1975 la Watch Tower Society aveva 70 grandi rotative in funzione nelle sue tipografie in tutto il mondo


Guardate con che paura riverenziale l'organizzazione aveva per il 1975

*** jv cap. 26 pp. 594-595 Produzione di letteratura biblica per il ministero ***

Anche in Germania lo stabilimento tipografico della Società adottò presto la stampa offset. Nell’aprile 1975 i fratelli cominciarono a usare una offset (usare una offset non è proprio come allacciarsi le scarpe bisogna avere fior fiore di competenze molto specializzate che non si inventano dall'oggi al domani ndr) da foglio per stampare riviste su carta da Bibbia per i testimoni di Geova della Germania Orientale, che erano al bando. L’anno dopo con la stessa macchina da stampa offset si produssero libri per quei fratelli perseguitati.

Più o meno in quel periodo, nel 1975, la Watch Tower Society mise all’opera in Argentina la prima offset da bobina per stampare riviste. Ma funzionò per poco più di un anno soltanto, prima che il governo argentino vietasse l’opera dei Testimoni e mettesse i sigilli alla tipografia. Comunque negli altri paesi la stampa offset continuava a diffondersi


Ora con il senno di poi si potrebbe anche sostenere che questa del 1975 sia stata una sorta di ingenuo errore. Ma non è proprio così se analizziamo bene questo modo di fare è sempre esistito ed esiste ancora adesso. Guardate il tipo di approccio che l'organizzazione dei Testimoni di Geova ha sempre avuto. 

Sin dall'inizio tutti quanti ricordano i riferimenti al discorso di Rutherford con il fantasmagorico titolo “Milioni di ora viventi non moriranno mai. Ebbene quel discorso era particolare perchè il nostro amico J.F calò l'ennesimo asso proclamando una nuova data di riferimento che era il 1925.

*** jv cap. 28 p. 632 Prove e vagliatura all’interno ***
Nel discorso “Milioni ora viventi non morranno mai”, pronunciato da J. F. Rutherford il 21 marzo 1920 in un teatro di New York, l’Hippodrome, fu richiamata l’attenzione sul 1925. In base a che cosa era ritenuto un anno significativo? In un opuscolo pubblicato nello stesso anno, 1920, veniva fatto rilevare che, calcolando 70 Giubilei completi da quella che era ritenuta la data dell’entrata di Israele nella Terra Promessa (invece di iniziare dall’ultimo Giubileo tipico prima dell’esilio in Babilonia e poi contando sino all’inizio dell’anno del Giubileo alla fine del 50° ciclo), questo poteva indicare il 1925. Basandosi su quanto era detto lì, molti speravano che forse i rimanenti del piccolo gregge avrebbero ricevuto la ricompensa celeste nel 1925. Quell’anno fu collegato anche con previsioni per la risurrezione dei fedeli servitori di Dio precristiani che avrebbero servito sulla terra quali principi in rappresentanza del Regno celeste. Se ciò fosse avvenuto veramente, voleva dire che l’umanità era entrata in un’era in cui la morte avrebbe finito di dominare, e milioni di persone allora in vita sulla terra potevano sperare di non morire mai. Che felice prospettiva! Benché fosse sbagliata, ne parlarono con zelo ad altri.

Questo ultimo articolo è molto significativo perchè come come avete notato l'organizzazione non si pone il minimo problema di ammettere che attraverso le pubblicazioni sono ingannate tante persone. La frase finale in grassetto sottolineato evidenzia come quella falsa profezia sia stata incoronata al grado di “felice prospettiva”. Qui c'è un passo chiave che ritengo importante e che spiega il motivo principale per cui l'aspettativa e il senso di urgenza sia stato palesemente utilizzato come elemento motivazionale per incoraggiare la fratellanza ad incrementare l'opera di divulgazione del messaggio. Il rovesciamento dei limiti che distinguono la realtà con la finzione hanno fatto si che l'aspettativa diventasse per questi motivi “una felice prospettiva”. Cosa significa? Purtroppo non c'è altro da dire che non riconoscere l'uso strumentale della credulità. Molto semplicemente questa organizzazione ha abusato della credulità delle persone legalizzando l'utilizzo improprio delle aspettative che tutti noi abbiamo naturalmente per alimentare uno spirito di urgenza che non ha alcun fine tranne quello di adempiere allo scopo dell'organizzazione. Vi sembra un modo di comportarsi corretto? Giusto e santo di principio?

Da un blog americano rileviamo un correlato esempio di travisamento storico che si unisce alla considerazione appena fatta.

Nella rivista Torre di Guardia di Ottobre del 2021 c'è un articolo che si intitola “Cento anni fa 1921” l'introduzione dice testualmente.

“QUAL è dunque la particolare opera che ci attende quest’anno?” La Torre di Guardia del 1° gennaio 1921 poneva questa domanda agli zelanti Studenti Biblici. In risposta citava Isaia 61:1, 2, che ricordava loro il compito di predicare: “Jahve mi ha unto; mi ha inviato ad annunciare la buona novella ai miseri, [...] a promulgare l’anno di misericordia per Jahve, il giorno della vendetta per il nostro Dio” (Garofalo).


L'anno di misericordia a cui la torre di Guardia del 1921 accenna non era quell'anno così come l'incipit lascia alludere ma un altro anno particolare e che era proprio il 1925. Rutherford infatti come abbiamo visto nel paragrafo precedente sotto la guida dello spirito santo durante il celeberrimo discorso "Milioni ora viventi non morranno mai" non sosteneva solo la venuta del regno e intort... proclamava al pubblico attonito che sarebbe sopravvissuto e non sarebbe più morto ma anche che in quello stesso anno ci sarebbero stati dei dignitari che grazie al proposito di Dio sarebbero ritornarti in vita. Chi erano? Una sommatoria variegata dei protagonisti delle scritture e vista l'incombenza dell'evento il furb... fratello Rutherford pensò bene di dislocare un po' risorse e preparare una dimora in grado di ricevere in un modo congruo i santi della bibbia che sarebbero tornati in vita. Perchè non farlo al caldo di San Diego? Quella che vedete è lo stato attuale della casa pacco rifilato all'organizzazione da  Rutherford nella periferia di San Diego e ora diventata di proprietà privata.



E' sempre più chiaro ed evidente che Rutherford pensava seriamente che il lusso con cui stata vivendo quei giorni li erano il risultato di una benedizione dall'alto. Qui di seguito delle foto dell'epoca.




Rutherford e la famosa Cadillac
Sentite una nota cosa ammise Franz in un processo quando gli è stato chiesto che fine aveva fatto quella proprietà.
«...Perché era lì, e i profeti non erano ancora tornati per occuparla, per utilizzarla, e la Società non aveva di che farsene al tempo, era sotto la supervisione di un custode, stava causando delle spese, la nostra comprensione delle Scritture si era ampliata, in particolare al riguardo dei Principi, che includeranno quei profeti, per cui la proprietà fu venduta dato che non aveva uno scopo presente
Guardate altri esempi di questo spirito con la revisione storica contraffatta con ad esempio la descrizione di un calcolo empirico fra la morte di Giacobbe e l'anno in cui fu rigettato Israele che legherebbe l'anno 1878 con il 33 EV una roba da ricovero.

*** jv cap. 28 p. 632 Prove e vagliatura all’interno ***

Che il 1878 fosse un anno importante sembrava avvalorato dal riferimento a Geremia 16:18 (‘il doppio di Giacobbe’, KJ) insieme a calcoli indicanti che dalla morte di Giacobbe fino al 33 E.V., quando l’Israele naturale fu rigettato, erano trascorsi, si credeva, 1.845 anni, e che il doppio, o duplicato, di questo sarebbe andato dal 33 E.V. fino al 1878.


*** jv cap. 28 p. 633 Prove e vagliatura all’interno ***

Vedi “La verità vi farà liberi”, cap. XI; “Il Regno è vicino”, pp. 169-75; anche The Golden Age, 27 marzo 1935, pp. 391, 412. Da queste tavole cronologiche bibliche corrette si capiva che l’uso che si era fatto delle date 1873 e 1878, e anche di date derivate da queste sulla base di paralleli con avvenimenti del I secolo, era fondato su malintesi.


Malintesi tutto qua. La divulgazione di notizie infondate che era frutto di studi biblici sbagliati sono stati il risultato di semplici malintesi. Ora da un punto di vista pratico questo è un aspetto che incute molto terrore.

Cioè siamo sicuri che sono stati malintesi? Perchè purtroppo qui nasce un grosso conflitto che non è relativo alle dichiarazioni ma è molto più profondo e interno all'organizzazione stessa che di questi malintesi ne ha fatto un metodo, una forma mentis culturale della verità che è vera ma non troppo di chi ti fa il gioco delle tre carte.

Il fatto che la revisione storica fatta dall'organizzazione non sia in grado di percepire la gravità di quanto è accaduto e che attraverso le pubblicazioni siano state divulgate falsità fa parte delle tante conferme che abbiamo e che giustificano la situazione disastrosa che l'organizzazione sta vivendo.

Tutto è perfettamente coerente con quello spirito millantatorio con cui è nata questa organizzazione e che poi ha portato ai risultati odierni. Guardate il BRP come è stato gestito e quali informazioni sono state date alla fratellanza. Che senso ha raccontare delle storie palesemente contorte e inesatte ai fratelli sul grado di costruzione delle attività? Ha senso tutto questo? Ha senso solo se si ritiene che le notizie siano solo strumentali ad ingannare il popolo così come stanno già facendo in tutte le pubblicazioni. Se lo spirito con cui è costruita tutta questa organizzazione è quello di pensare o immaginare di andare avanti con i malintesi contraffatti da proclami, come sarà mai possibile che un giorno si mettano li e raccontino davvero la realtà dei fatti? Ma se questi soggetti non si sono fatti scrupoli nell'interpretazione delle scritture e degli adempimenti profetici, pensate che si faranno davvero problemi nel travisare la fratellanza con dichiarazione di attività finte che palesemente ingannano sullo stato dei lavori della Betel?

Voi direte ma come è possibile che l'organizzazione possa comunque andare avanti in questo modo? Qui sta il bello della questione e che per quanto sia strano è perfettamente plausibile che l'organizzazione continui con questo approccio e metodo semplicemente perchè tutto il sistema in particolare quello religioso funziona esattamente allo stesso modo. Se guardate bene non hanno tutte le religioni cristiane confidato nella credulità delle persone? Vogliamo parlare delle intepretazioni bibliche della religione Cattolica? Di quelle Protestanti? Delle interpretazioni dei Mormoni? Non hanno tutti indiscriminatamente abusato della fiducia approfittando in un modo ben più sfacciato dell'organizzazione dei Testimoni di Geova? Le religioni che vedete ora sono cadute? Terminate? Lo scandalo pedofilia le ha intaccate in qualche modo? Nessuna delle predizioni più nefaste sono accadute ad alcuna religione al mondo perchè ai Testimoni di Geova dovrebbe accadere un destino diverso? Ma attenzione non vale il detto che mal comune mezzo gaudio noi non possiamo tollerare di essere la migliore organizzazione imperfetta. Ma di cosa stiamo parlando? Il vero cristiano consapevole non si deve accontentare di questa palesata evidenza. Noi siamo sicuri che l'organizzazione senza alcun problema continuerà così come ha fatto sin ora affinando metodi e retorica contraffatta e ingannevole sempre di più e raccogliendo consensi e defezioni così come è accaduto sin ora. 

Che tipo di considerazione possiamo dare ad una sistema religioso che ci dice di essere benedetta da Dio e va avanti sostenendo di aver pensato a “felici prospettive” che purtroppo non si sono avverate e di essere stata vittima di malintesi proprio su argomenti religiosi che sono l'unico motivo per cui siete li? Chiudendo l'inciso ovviamente poi ci si chiede come questo possa influire sulle nostre scelte. Di queste cose si può solo imparare a farsene una ragione perchè altrimenti si diventa esattamente così come questa organizzazione, la nostra vita diventa un insieme di verità e di cose meno vere, riadattate per farsele tornare. Qualsiasi siano le posizioni i motivi per rimanere saranno ben altri da quelli che provengono dalla coerenza delle idee chiare e limpide sulle cose che sono state proclamate e che ancora verranno dette e continueranno ad essere sempre così come lo sono state sinora. Loro se ne devono fare una ragione ma di certo non con la nostra.