Translate

Cerca nel blog

sabato 23 giugno 2018

L'altra faccia del dissenso

Partirei dal commento di Osservatore del 21 giugno 2018 in cui parla dell'altra faccia del dissenso.

Non so a cosa alludesse Osservatore, ma da un pò mi frulla in testa questo argomento, osserviamo un CD immobilizzato dal proprio passato, incapace di guardare in faccia la realtà e fare riforme! Questo ha portato a un dissenso sempre più ampio e variegato.

All'interno del dissenso si crea altro dissenso, ex confratelli che si sparano addosso ad alzo zero, definendo i TdG una setta.

Non potevano che entrare a dar man forte atei decisi e demolire tutto quello che ha il minimo sentore di fede, usando la critica lettetaria colta e saccente, volta a screditare i testi su cui poggia la nostra stessa fede.

  • Realmente i TdG sono una setta o lo stanno diventando? Notate che lo stesso cristianesimo venne considerato una setta ai suoi inizi.
  • Come la critica letteraria può condizionare la cultura dominante e come essa varia nel corso del tempo le proprie opinioni, e fino a che punto basare le nostre scelte su ciò che affermano?
  • Pensate che discutere su queste tematiche possano modificare l'intensità della nostra fede? La w 99 15/7 affrontando il soggetto delle sette conclude dicendo: Come i venti di burrasca mettono alla prova la capacità di una nave di tenere il mare, così le tempeste dell'opposizione rivelano gli eventuali punti deboli nella nave della nostra fede.

29 commenti:

  1. Rispondendo alla domanda 1 bisogna innanzitutto distinguered cos'èra e chi veniva identificato come una setta nel primop secolo rispetto ad oggi. Aveco trovato un bel documento della polizia di stato che trattava l'argomento. Se lo trovo lo posto. Alex

    RispondiElimina
  2. Conoscendo un po di storia del cristianesimo si vede come certe derive diventano cicliche.
    Si parte prendendo le distanze da un recinto sempre più organizzato e imburocratichito cercando di ritornare alla fonte, ci si da allegramente degli apostati a vicenda o partono le scomuniche, gli anatemi, intanto i piccoli gruppi crescono con nuova linfa, fino a diventare abbastanza grandi da imburocratichirsi e si comincia da capo.

    Un tempo gli studenti biblici aborrivano definirsi religione, poi lo siamo diventati col distinguo che noi però siamo quella vera...
    Non so se abbia importanza capire se il termine setta ci calza o meno. Mi preoccupa di più distinguere tra cristiani sinceri e zizzania, tra persone di fede e ipocriti, indipendentemente da un'etichetta religiosa.

    RispondiElimina
  3. Cito Omero “La rabbia è una follia momentanea, quindi controlla questa passione o essa controllerà te.”
    Questo fra l'altro è il primo peccato dell'umanità imperfetta
    Genesi 4:7 Allora Geova disse a Caino: “Perché sei così arrabbiato e avvilito? 7 Se cambi atteggiamento e agisci bene, non otterrai di nuovo la mia approvazione? Ma se non cambi atteggiamento, il peccato è in agguato davanti alla porta, ansioso di prendere il sopravvento su di te. E tu, riuscirai a dominarlo?”

    RispondiElimina
  4. 1 corinti 1:9-14:

    siete stati chiamati per essere uniti* a suo Figlio, Gesù Cristo nostro Signore.
    10 Ora, fratelli, vi esorto nel nome del nostro Signore Gesù Cristo a parlare tutti concordemente e a non avere divisioni fra voi,+ ma a essere perfettamente uniti nello stesso pensiero e nello stesso modo di ragionare.+ 11 Infatti, fratelli miei, mi è stato riferito da alcuni della casa di Cloe che fra voi ci sono contrasti. 12 Parlo del fatto che dite: “Io seguo Paolo”, “Io invece Apòllo”,+ “Io Cefa”,* “E io Cristo”. 13 Cristo è forse diviso? Paolo è stato forse messo al palo per voi? O siete stati battezzati nel nome di Paolo? 14 Ringrazio Dio di non aver battezzato nessuno di voi eccetto Crispo+ e Gaio


    Se questa scrittura esorta di "essere uniti in nello stesso pensiero",
    non significa affatto che bisogna seguire gli uomini,trovando qualcuno da seguire, ma il pensiero è di seguire il Cristo.

    RispondiElimina
  5. I testimoni di Geova sono una setta o una religione? Forse la definizione più appropriata che ho trovato in rete è "una religione con caratteristiche di setta".
    Religione perché siamo organizzati burocraticamente, p. e. Betel, congregazioni. E setta perché siamo chiusi al mondo esterno, quelli di fuori li definiamo "del mondo". Tra di noi parliamo "teocratico", inoltre chi cambiasse opinione potrebbe essere "disassociato". Inoltre non possiamo liberamente scegliere di fare il militare, di assumere una trasfusione di sangue o altro, tutte cose che la legge permette.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il 18 novembre 1978, 909 abitanti del progetto persero la vita, quasi tutti avvelenati con cianuro.
      In seguito ad accuse di carattere politico e di comportamenti promiscui, relative alle attività presso Indianapolis,[1][5] i primi adepti del movimento si trasferirono dall'Indiana presso la Contea di Mendocino in California nel 1965.
      l successivo insediamento fu quello in Guyana, dove un migliaio di persone fondarono la città di Jonestown.
      L'idea era quella di trasformare questa comunità in un paradiso in terra: i membri venivano indottrinati con linguaggio millenaristico. Coloro che abbandonavano la comune venivano definiti disertori ed esisteva una polizia informale per rendere difficoltosa, se non impossibile, la diserzione.

      Qaunte analogie con la nostra.
      Millenaristi, trasferimento per allontanare occhi indiscreti, chi si allontanava era considerato disertore e per questo stalckizzato. A quando il cianuro a reti unificate per paventare un sparizione in un batter d'occhio?
      Credo che se messi alle strette, entro qualche anno potrebbe palesarsi anche una possibilità simile.

      Elimina
    2. Conosco bene quella storia allucinante di quella setta incredibile Il tempio del popolo ma non è l'unica del genere. Mi viene da dire che solo gli dagli stati uniti d'America poteva venire fuori il più grande suicidio di massa della storia.
      Condivido quando associ gli aspetti settari con le difficoltà che dovevano affrontare chi ad un certo punto aveva deciso di abbandonare la comunità.
      Non sappiamo quando ma sappiamo che non ci sorprenderà.

      Elimina
  6. Lucio... ma dov'eri finito???? Te possino :D :D :D
    Settari? Ma che ti devo dire, di talebani in giro ne vedo tanti il problema è che li vedo anche dove non li vorrei vedere.

    RispondiElimina
  7. Discuterne fa male?
    Io sono per la libertà di opinione quindi per me discuterne va bene. Il fatto che sempre più persone a vario titolo siano scontente degli insegnamenti dei tdG vorrà pur dire qualcosa. Ricordo pure che se non fosse per l'illuminismo e la tolleranza del mondo occidentale i tdG non avrebbero avuto modo di svilupparsi. Ricordiamo per esempio i Catari che in Francia furono sterminati. Quindi dire io vado a predicare, ma non mi confronto, non parlo con chi non è d'accordo con noi è una posizione di comodo, per non dire addirittura priva di coraggio.
    La mia fede sta rischiando? Forse perché non ha solide basi. Vogliamo forse parlare dei 7 Tempi di Daniele e del 607? A questo ultimo Congresso di Zona non sono stati neppure citati. Come si nota sono le certezze che mancano, quindi si dice al proclamatore, tu non sai, meglio che non cerchi il confronto. Si preferisce giocare sulla dialettica e conservare i fedeli piuttosto che cercare la Verità, questa sconosciuta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Lucio è mia opinione dire che discuterne quando c’è tanta confusione fa sempre bene. In particolare adesso che di confusione ne abbiamo davvero tanta. Approfitto per chi ci legge che confonfondere questo blog con la causa come fanno alcuni anche di siti avversi è un errore concettuale. Semmai noi siamo l’effetto di questo stato. Cercate le cause da altre parti e non nella nostra mancanza di fede.

      Elimina
    2. Gatto di Schroedinger27 giugno 2018 22:00

      è fra le fallacie logiche in cui l'organizzazione inciampa frequentemente, ovvero "Post hoc ergo propter hoc" o Fallacia di falsa causa. Forse seconda solo alla recente pratica della fallacia "Argumentum ad ignorantiam", il cui classicissimo: "la bibbia non dice che....." per dimostrare il suo contrario è come un tormentone estivo in spagnolo nelle playlist delle radio commerciali

      Elimina
    3. Premetto che il commento che farò esclude la stupità generalizzata del pensiero è mia convinzione che la fallacia degli argomenti non siano il vero problema. Non lo sono tanto quanto la capacità di reagire agli errori che si fanno. Gli errori non sono tutti uguali solo alcuni sono fatali ma quest'ultimi hanno anche il pregio di essere autorisolutivi. Per il resto converrai caro Gatto che il progresso del ragionamento è determinato da come i passi falsi ci condizionano e più che altro da come i passi falsi degli altri ci condizionano.

      Elimina
    4. Gatto di Schroedinger29 giugno 2018 19:40

      L'incapacità di reagire agli errori penso sia figlia di due ben più grandi fallacie nel generale impianto del pensiero WT che sono la logica circolare (arrivare a conclusioni da premesse fondate sulla conclusione stessa) e la fallacia genetica, vedi l'ultima invettiva contro forum/blog extra WT: provengono da internet, su internet ci sono apostati, internet non è una fonte affidabile, quindi di converso tutti i blog extra WT alimentano odio e sono falsi. Generalizzazione indebita.
      Questo blinda qualsiasi analisi di qualsiasi realtà oggettiva e crea un loop senza condizioni di uscita.

      Elimina
    5. Per quanto riguarda l'invettiva ai blog forum è un attacco che ci aspettavamo. Colgo l'occasione per avvertire tutto il popolo che ci segue di fare molta attenzione perchè anche Osservatore Teocratico fa parte dei blog messi all'indice della tradizione orale dalla santissima inquisizione dei cavalieri crociati. L'ironia non deve tradire la realtà che frequentare assiduamente questo blog può portare a spiacevoli conseguenze. Fate attenzione prendete sempre le dovute precauzioni. Mi apetto che con l'andare del tempo ci saranno riferimenti che ci faranno diventare il bersaglio diretto. Per tutto questo fate attenzione vi voglio bene.

      Elimina
    6. Per quanto riguarda invece l'impianto del pensiero WT ecco tu sei un buono e vedi logica io invece sono cattivo e vedo tanta stupidità come un gatto che si morde la coda... OPS!
      Internet è un mezzo molto diverso dagli altri mass media che hanno utlizzato quelli della WT sin'ora. Questo blog stupido quanto vuoi consente ad illustrissime persone sconosciute di esprimere il dissenso cosa che era impensabile nel controllo mediatico multidrop del secolo scorso.
      Prima le coscienze venivano asfaltate ora con l'iterattività della connessione non è più così semplice. Le nuove generazioni non si lasciano più infinocchiare come prima ma non è mica detto che non ci siano altri modi per farlo...

      Elimina
  8. Scusate fratelli commento fuori tema, saluti a tutta la fratellanza alemanna e gli amici di Selters solidarietà alla Germania che sono sicuro ha rinunciato al mondiale perchè volevano vincerlo contro di noi.

    RispondiElimina
  9. Adunanza infrasettimanale in corso.
    Attenzione a blog o siti che spacciano menzogne sul conto dei tdG.
    Sono menzogne che attendevamo il 1914, 1925, 1975 come date per la fine del mondo? Sono menzogne la Commissione Australiana? e L'intervista a Jackson?
    Si continua a giocare con l'ignoranza dei fedeli. A loro fa comodo!
    Meditiamo su chi pretende di portare la Luce e la Verità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È incredibile quanta 'materia oscura dissimulata' sia presente!

      http://www.treccani.it/vocabolario/dissimulare/

      Elimina
  10. @lucio, ciao ricordi qualche annetto fà quando commentasi sù un altro blog, lo scandalo pedofilia scoppiato in Portogallo? dove una giornalista cercò di intervistare un componente se ricordo bene del CD e il medesimo si rifiutò è tu dicesti grosso modo che è una tecnica per far cadere tutto nel dimenticatoio, e scrivesti che non alimentando il focherello lo stesso si sarebbe spento da solo? mi sà tanto che ormai il fuocherello è diventato un incendio indomabile, che potrebbe bruciare chiunque continua a difendere l'indifendibile.

    RispondiElimina
  11. Hai ragione, il fuoco cresce, ma la maggioranza ancora ignora la realtà. Quel commento mi sa che è diventato famoso, visto che ogni tanto viene citato: è il frutto del modo operandi della watchtower. Battere il ferro quando è caldo, quando la situazione è favorevole, ma dall'altra parte far cadere la cosa, non commentarla quando è sfavorevole.
    Certo che le cose possono sfuggire di mano, come sta accadendo sulla questione pedofilia. Del resto "non si può nascondere la polvere sotto al tappeto per sempre".

    RispondiElimina
  12. @Lucio lo sò che la maggioranza dei semplici proclamatori dormono ancora con la tetta in bocca, purtroppo per loro, sperando che non incontrino mai nel loro servizio di campo qualche cattolico che in passato ha avuto trà le mani le TW e sentito dire della pedofilia nella CC e poi stanno seguendo tramite la rete e i vari media quello che stà venendo fuori nella WTS e metti il caso che è un fanatico cattolico non mi meraviglierei che potrebbero prendersi delle botte, sai come è il fanatismo porta a azioni incontrollate, cmq ogni volta che vedo qualche video o leggo qualche articolo dove qualche componente del CD si sottrae alle accuse rivolte dai media mi viene sempre a mente il tuo commentoormai la polvere sotto il tappeto è diventata tanta che il tappeto non riesce più a coprirla.

    RispondiElimina
  13. Fanatismo non è solo essere violenti con gli altri, ma è pure non essere tolleranti con gli altri o pretendere di essere gli unici depositari della Verità. A questo punto mi viene in mente Jackson davanti alla Commissione Australiana e la sua risposta sibillina: "Sarebbe presuntuoso da parte mia affermarlo" (di essere gli unici depositari della Verità). Del resto loro sono modestamente "lo schiavo fedele e SAGGIO".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male Lucio e se non erano lo schiavo fedele e saggio,che combinavano?
      Non solo la presunzione e' di casa,ma la sfacciataggine di far credere di avere sempre e comunque ragione,anche quando prendono cantonate come la fine del 75,la colpa di chi aveva capito male o fatto conclusioni errate,e' sempre e comunque degli altrui,senza tenere che chi aveva creato aspettazione al riguardo erano quelli del CD prima di loro.

      Elimina
    2. Per carità qualcuno che prende la direttiva ci vuole, ma non dovrebbero sempre autoincensarsi. Era sufficiente che fossero parte dello Schiavo, suoi rappresentanti, ma definirsi loro Il solo Schiavo mi pare molto presuntuoso e tutto da dimostrare.
      A mio avviso comunque si tratta solo di una parabola e non di una profezia. È interessante notare che Russell sempre rifiuto di essere qualificato come lo schiavo fedele e discreto!

      Elimina
    3. Durante lo studio torre di guardia il conduttore ha affermato che l'apostolo Paolo era un membro del corpo direttivo dell'epoca e aveva bisogno di incoraggiamento. Certo che se possiamo realmente ritenere Paolo membro del corpo direttivo, a mio parere allora quel corpo direttivo non ha nulla a che vedere con quello di oggi.

      Paolo, Pietro etc... erano in prima linea nella predicazione della buona notizia. Non stavano rintanati a Gerusalemme!

      Elimina
    4. Continuo a credere che la scrittura di Matteo 24:45-47 sia totalmente decontestualizzata. I versetti successivi lo dimostrano. Tutti quelli che hanno fede in Cristo hanno il compito di dispensare cibo a coloro che non hanno questa fede affinché possano anche loro conoscere e imparare ad amare Dio e il Figlio. I versetti successivi partono con un "semmai" ipotetico, Ma si concludono con una condanna certa per quello schiavo.. Quell'unico schiavo di cui parla nei versetti da 45 a 51.. Quindi.. 2 sono le cose.. O è una profezia in cui lo schiavo alla fine viene disapprovato, oppure è un illustrazione per permettere di capire ai suoi discepoli quale atteggiamento avrebbero dovuto avere per poter essere schiavi fedeli.. E discreti.. Personalmente propendo per la seconda ipotesi, perché dopo aver dato segni concreti e tangibili di cose pratiche destinate ad accadere negli ultimi giorni da Matteo 24:4 al 24:44, passa a narrare illustrazioni per quel capitolo e il capitolo successivo, volte a rendere chiaro l'atteggiamento di un qualsiasi discepolo cristiano nel tempo della fine.

      Elimina
    5. Infatti preferisco chiamarli corpo direttivo, mi pare più corretto.
      Tutto l'impianto profetico che porta alla nascita dello schiavo nel 19 si basa sulla profezia dei 7 tempi, un passo del libro di Daniele che non ha basi per essere applicato ad eventi futuri oltre a Nabucodonosor.
      Il monito che sempre troviamo nelle scritture è di non andare oltre il proprio compito. Gesù stabili un corpo direttivo, se così lo vogliamo chiamare, 12 apostoli che essendo stati con lui avevano assorbito Buona parte del suo insegnamento. Ciò nonostante essi stessi non avevano autorità di decidere su ogni aspetto, quando ci fu da chiarire alcune cose importanti andarono a Gerusalemme e si unirono agli anziani per discuterne.
      Avevano inoltre il dono dello spirito santo in modi che adesso non sono più possibili, la questione infatti fu risolta vedendo come lo spirito santo era sceso su persone gentili prima ancora del battesimo, la narrazione di questo fatto da parte di Pietro aiuto più di ogni altro ragionamento a chiarire la questione.
      Tanto più quindi oggi dovrebbe esserci cautela nel giudicare apostata un fratello che in coscienza la pensa diversamente in qualche aspetto.
      Affermare di essere l'unico canale significa mettersi al posto di Cristo.

      Elimina
    6. X Lucio del 01:07:2018:04:59, leggo solo adesso la tua risposta e non c'è nulla da dire, forse si potrebbe dire che cmq nella TW del 02:2017 viene scritto che l'allora SFD poi dal 2018 cambiato in SFS scrivono che non sono ne ispirati e ne infallibili, e che hanno fatto errori in passato sia sotto il profilo dottrinale e sia sotto il profilo organizzativo, e ne potranno fare anche in futuro ma cmq si deve essere ubbidienti e sottomessi alle direttive dello SFS, ditemi un pò tutti se questa non è presunzione cosa è? da tenere conto che con gli errori da loro stessi ammessi si sono verificate vere e proprie tragedie trà i tdg che non stò quà ad elencare altrimenti l'elenco sarebbe tropo lungo, meditate gente meditate, cmq Lucio si vede che mi hai letto in giro sulla rete, perche la famosa parabola da te esposta in passato io ogni tanto la cito.Ciao.

      Elimina
    7. Gatto di Schroedinger9 luglio 2018 15:29

      se fosse presunzione andrebbe ancora bene, è che tutto quanto scivola diritto nel paradosso e questo è decisamente peggio

      Elimina

Grazie per il commento.

Chatteria